Una cena solidale a Valenza

Carmen Calabro notizie

Venerdì 4 maggio 2018, presso l’RSA Fondazione Valenza Anziani, si è tenuta la CENA SOLIDALE DI RACCOLTA FONDI organizzata dalla Residenza in in collaborazione con il Lions Club Valenza Adamas ed il Lions Club Valenza Host.
I proventi dell’iniziativa sono destinati al progetto “Palcoscenico senza età” – laboratorio teatrale organizzato da Teatrodistinto e dedicato agli ospiti dell’RSA Valenza Anziani; un breve viaggio di parole, incontri, emozioni attraverso il gioco teatrale. Una parentesi emotiva vibrante, che rappresenta l’inizio per la nascita di uno spazio creativo in un contesto in cui ogni storia ha un valore prezioso, una piattaforma, dove coinvolgere gli anziani in momenti sensoriali, finalizzati a potenziare le risorse residue che coinvolgono sensi e percezione, attraverso la musica, il tatto, i profumi ed i sapori.

L’iniziativa di un laboratorio teatrale, che vede gli anziani protagonisti nasce dalla convinzione che una Residenza per Anziani non è una comunità chiusa, o solo un posto per vecchi, ma si inserisce in un contesto sociale più ampio, fatto di dialogo e scambio costante con il territorio e le sue opportunità.
La stimolazione sensoriale poi è un importante forma di conservazione delle abilità residue dell’anziano, stimola l’attenzione e la memoria, rallenta i processi dell’invecchiamento, promuove la relazione e la socializzazione. La nostra filosofia si basa sull’assunto che l’anziano che abita un luogo accogliente, stimolante, promotore di ben-essere, luogo di cura del corpo e dello spirito, possa affrontare il tema della malattia con maggiore vigore. Per questo motivo, accanto ai tradizionali servizi assistenziali e sanitari, diventano centrali tutte le attività di riabilitazione psico-fisica condotte dai fisioterapisti, educatori, animatori, psicologi ed attori! Ringrazio dunque per il prezioso sostegno i Lions della città di Valenza che hanno reso possibile questo meraviglioso viaggio!

I soci del club, coinvolti dai presidenti Picchio e Zacchia, hanno aderito numerosi alla serata, 60 persone presenti a partire dalla Degustazione “vini & assaggini” percorso “alla scoperta dei vitigni rari piemontesi”; 4 tappe narrate dall’esperto enologo Luca Furlotti; a seguire la Cena e la presentazione del Progetto “Palcoscenico senza età”.
Cornice dell’evento la mostra delle opere esposte dall’associazione Tutt’altro che arte, gruppo di pittori e scultori dell’Unitre di Valenza, che da più di un anno collaborano con la struttura in occasione di manifestazioni ed eventi.

foto_01

foto_02